I genitori lasciano morire di fame il figlio di 20 mesi, i medici: «Ha provato a sopravvivere mangiando la sua copertina»
di Alessia Strinati

I genitori lasciano morire di fame il figlio di 20 mesi, i medici: «Ha provato a sopravvivere mangiando la sua copertina»

Lasciano morire di fame il loro bambino e chiedono un nuovo processo. Corey Moore, 29 anni, e sua moglie Christy, 27 anni, hanno lasciato che il piccolo Jeremiah, di appena 20 mesi, morisse di fame. Nello stomaco del bambino sono state trovate tracce della sua copertina e secondo i medici, preso dalla disperazione, avrebbe provato a sfamarsi mangiandola.

Leggi anche > Abusa della figlia della compagna quando lei è a lavoro, la donna lo sorprende a toccare la bambina



La coppia di Princeton nella Virginia dell'Ovest, è stata arrestata con l'accusa di abbandono di minore e omicidio. Al momento del decesso il bimbo pesava appena 5 chili. La coppia ha spiegato che non era loro intenzione uccidere il bambino e che erano convinti che non sarebbe morto di fame. Il legale dei due ha supportato questa tesi chiedendo un nuovo processo, come riporta Metro.

Il giudice del primo processo stabilì che non poteva non esserci colpa nei genitori, visto che il bambino era sotto la loro tutela ed era troppo piccolo perché potesse anche solo mangiare autonomamente, soprattutto considerando il precario stato di salute in cui era stato ridotto. Ora un secondo magistrato considererà il caso per poter far ottenere alla coppia, condannata all'ergastolo, la possibilità della libertà condizionata dopo 15 anni di reclusione. 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Febbraio 2020, 09:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA