Gabby Petito, l'autopsia conferma: «I resti umani ritrovati in Florida appartengono al fidanzato Brian Laundrie»

Gabby Petito, l'autopsia conferma: «I resti umani ritrovati in Florida appartengono al fidanzato Brian Laundrie»

I resti trovati insieme agli oggetti del fidanzato di Gabby Petito appartengono a Brian Laundrie, il compagno dell'influencer. Proprio ieri sono stati trovati in Florida dei resti umani insieme a uno zaino e a un taccuino appartenente a giovane, tra l'altro sospettato dell'omicidio della Petito.

 

 

Sul caso il giallo si infittisce: dopo la scomparsa di lei e la misteriosa scomparsa di lui avvenuta pochi giorni dopo è stato trovato prima il cadavere della blogger e adesso parte del cadavere di lui. I resti di Laundrie di cui si erano perse le tracce poco dopo la scomparsa della travel blogger sono stati rinvenuti in una zona della Carlton Reserve di North Port, area paludosa abitata da diverse specie di serpenti e alligatori e per questo lo stato del corpo ha reso non poco difficoltoso il suo riconoscimento.

 

Gli inquirenti continuano a non escludere nulla: la coppia potrebbe essere stata uccisa dallo stesso assassino, ma potrebbe anche trattarsi di un omicidio-suicidio. A svelare molti dettagli della storia potrebbe essere proprio il taccuino rinvenuto dove il giovane potrebbe aver lasciato degli indizi. Per ora non si sa molto della loro scomparsa, l'unico dettaglio insolito è il fatto che Laundrie abbia usato le carte di credito della Petito dopo la sua scomparsa. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Ottobre 2021, 16:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA