Fratelli violentano una giovane di 22 anni, poi si giustificano: «Non facevamo sesso da tempo»
di Alessia Strinati

Fratelli violentano una giovane di 22 anni, poi si giustificano: «Non facevamo sesso da tempo»

Bloccano una donna e la fanno violentare dal fratello giustificandolo perché era molto tempo che non faceva sesso. Shaun Gregg, 42 anni, ha trattenuto la donna mentre il fratello minore Logan, 39 anni, l'ha violentata, poi i due hanno aspettato che il padre facesse lo stesso. I tre uomini sono stati arrestati, ma la giustificazione che hanno dato per il reato commesso è stata folle.

Infermiera stupra un anziano nella casa di riposo. La denuncia: «Mi è saltata addosso»



Logan Gregg si sarebbe lamentato con suo fratello del fatto che era molto tempo che non aveva rapporti sessuali, così hanno adescato la 22enne nel negozio in cui lavorava e hanno abusato di lei. I due fratelli e loro padre erano sotto l'effetto di droghe e alcol quando hanno violentato la ragazza, ma tutti e tre si sono dichiarati inizialmente innocenti.

Dopo l'arresto e l'interrogatorio hanno ammesso gli atti sessuali, negando però lo stupro e affermando che il fratello minore avrebbe avuto bisogno del contatto con una donna. Una motivazione assurda che la corte non ha minimamente accettato come giustificazione condannando Shaun Gregg a 11 anni di carcere, Logan Gregg a sei anni e sei mesi e Paul Gregg a 4 anni e sei mesi.
Venerdì 12 Aprile 2019, 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA