Foto hot con la ex sul telefono del fidanzato, lei le pubblica su Instagram per vendetta. L'altra tenta il suicidio
di Alessia Strinati

Foto hot con la ex sul telefono del fidanzato, lei le pubblica su Instagram per vendetta. L'altra tenta il suicidio

  • 78
    share
Scopre delle vecchie foto hot sul telefono del suo fidanzato e si vendica. Peccato che la vendetta abbia colpito chi, in fondo, nella storia c'entrava ormai ben poco, ovvero l'ex fidanzata del suo uomo. Le foto ritraevano proprio lei in atteggiamenti molto compromettenti e Rachel Dale, 28 anni, imprenditrice del mondo della moda di Manchester, ha deciso di divulgarle sul web.

Ancona, violentata e segregata per mesi dallo spacciatore nigeriano: 22enne italiana salvata nella casa degli orrori



Un gesto che ha però profondamente turbato l'ex fidanzata fino al punto da spingerla a tentare di suicidarsi. Le foto, come riporta anche il Daily Mail, sarebbero rimaste in rete per soli 8 minuti, ma sono stati più che sufficienti perché fossero notate e poi ricondivise su chat e forum dove la donna è stata duramente presa di mira e derisa. L'umiliazione è stata tale da arrivare a pensare di togliersi la vita e l'imprenditrice è stata accusata di istigazione al suicidio.

In sede di processo Rachel Dale ha ammesso di non avere alcuna intenzione di spingere la ex del compagno a un tale gesto confessato di essere stata colta da un raprus di gelosia notando quelle foto ancora sul suo smartphone, ma non voleva certo che la cosa volgesse in tragedia. La ex, infatti, è stata portata in ospedale in fin di vita, ma i medici sono riusciti a salvare, le successive perizie psichiatriche hanno però mostrato che la divulgazione delle foto aveva avuto gravi conseguenze psicologie e l'unica responsabile era proprio la Dale. 

L'imprenditrice è stata condannata a 12 settimane di carcere, sospesa per un anno dal suo lavoro ed è stato anche stabilito che dovrà pagare anche una multa di 200 sterline.
Sabato 10 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME