Coronavirus, focolaio fa strage nel convento: 13 suore muoiono in pochi mesi

di Alessia Strinati
Un focolaio di coronavirus è divampato all'interno di un convento e ha ucciso 13 suore. Si è trattato di una vera e propria strage ai danni di anziane sorelle di un convento a Livonia, nello stato del Michigan. Quando sono comparsi i primi contagi la situazione era ormai critica e non è stato possibile evitare il peggio.

Leggi anche > Coronavirus, nuovi focolai in Italia: la mappa aggiornata. Allarme in Liguria, Lombardia, Veneto ed Emilia

La maggior parte delle suore uccise dal coronavirus, tutte appartenenti dell’ordine di San Felice,  sono morte nei due mesi di aprile e maggio. L'ultima vittima si è registrata a giugno tra il dolore di tutta la comunità, da sempre molto affezionata alle sorelle. Mary Christopher Moore, a capo dell’Our Lady of Hope Province ha espresso il suo dolore per le sorelle appartenenti all'ordine scomparse.

Non si sa come il virus possa essere entrato, ma vista la stretta convivenza tra le sorelle il divampare della malattia è stato piuttosto rapido e purtoppo inevitabile. Tutte le vittime avevano un'età compresa tra i 69 e i 92 anni.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Luglio 2020, 17:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA