Dilaga il fenomeno delle «gang del pollo»: bambini reclutati in cambio di cibo gratis
di Michela Poi

Regno Unito, dilaga il fenomeno delle «gang del pollo»: bimbi reclutati in cambio di cibo gratis

Spaccio di droga in cambio di una coscia di pollo gratis. Un'indagine parlamentare ha rivelato che nel Regno Unito diverse bande criminali hanno iniziato a utilizzare questa nuova tecnica per agganciare bambini e ragazzini e usarli per compiere azioni criminose. Un fenomeno che potrebbe prendere piede facilmente anche in Italia. 

Milano, baby gang semina terrore nei supermarket: arrestati 5 ragazzini

I criminali - noti anche come gang del pollo - convincono i bambini a spacciare droga per loro, e prendono di mira in particolare quelli che sono stati espulsi o esclusi dalla scuola. «Sono i più vulnerabili», ha riferito il consiglio di giustizia per i giovani di Inghilterra e Galles, «E i primi a cadere in questo tipo di ricatto. La scuola dovrebbe essere capace di proteggere i ragazzi da questo genere di pericolo». Si appostano fuori dai fast food e aspettano che i ragazzi arrivino. Li studiano per capire gusti e abitudini. Poi, attaccano. 

Un problema sempre più frequente, tanto che è stata diffusa una campagna pubblicitaria ad hoc rivolta soprattutto agli studenti delle scuole superiori e lanciata da London Grid for Learning (LGfL), una comunità di scuole e autorità locali nella capitale: «Ragazzi, non esiste pollo gratis! Amici di amici che ti comprano le cose spesso vogliono qualcosa in cambio».

A gennaio la National Crime Agency (agenzia principale del Regno Unito contro il crimine organizzato) ha avvertito che il rischio che vengano coinvolti sempre più giovani cresce di ora in ora: fino a 10.000 bambini potrebbero essere coinvolti nello spaccio di droga, con un profitto stimato in circa £ 500 milioni all'anno.

 
Lunedì 12 Agosto 2019, 20:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA