Scandalo Epstein, accordo tra il principe Andrea e Virginia Giuffre: «Donazione a favore delle vittime di abusi»

Scandalo Epstein, accordo tra il principe Andrea e Virginia Giuffre: «Donazione a favore delle vittime di abusi»

Novità nel caso Epstein, lo scandalo che ha travolto il principe Andrea costandogli i titoli nella Famiglia Reale. Il terzogenito della Regina Elisabetta ha raggiunto un accordo nella causa civile per le accuse di abuso sessuale da parte di Virginia Giuffre e si è impegnato a pagare una somma rimasta riservata. Il reale intende anche fare una «donazione sostanziale» ad una organizzazione di beneficenza «in supporto dei diritti delle vittime» degli abusi. Lo scrive il New York Times.

 

Leggi anche > Il principe Harry, solo e triste al SuperBowl: c'è aria di crisi con Meghan Markle?

 
«Il principe Andrea non ha mai voluto diffamare il carattere della signora Giuffre e riconosce che ha sofferto sia come vittima degli abusi che per gli attacchi pubblici ingiusti». È quanto si legge nei documenti legali in cui si riferisce dell'accordo extragiudiziale che il figlio della Regina Elisabetta ha raggiunto che la donna che l'ha accusato di averla abusata sessualmente quando era minorenne.  

 

«Il principe Andrea intende fare una donazione importante all'organizzazione di beneficenza della signora Giuffre a sostegno dei diritti delle vittime» di abusi, si legge ancora nei documenti citati.  «È noto che Jeffrey Epstein ha fatto traffico di innumerevoli giovani ragazze nel corso di molti anni - prosegue - il principe Andrea si rammarica per il suo legame con Epstein, e loda il coraggio di Giuffre e delle altre che stanno facendosi valere per loro e per le altre». Il reale britannico si impegna infine a «dimostrare il suo rammarico per il suo legame con Epstein sostenendo la lotta contro la malvagità del traffico sessuale e sostenendo le vittime». 


Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Febbraio 2022, 19:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA