Elon Musk: «Compro il Manchester United». Ma poi si smentisce: «È tutto uno scherzo»

Elon Musk: «Compro il Manchester United». Ma poi si smentisce: «È tutto uno scherzo»

Elon Musk ha annunciato su Twitter che comprerà il Manchester United, la squadra della città britannica attualmente di proprietà della famiglia di imprenditori americani Glazer. L'annuncio è arrivato dopo una serie di tweet nei quali il patron della Tesla scherzava sulla sua appartenenza politica, quindi non è chiaro se si tratti dell'ennesima burla dell'uomo più ricco del mondo. In poco tempo il tweet ha ottenuto 200mila like: anche perché la squadra ha cominciato malissimo la stagione e i tifosi sono sempre più inferociti contro l'attuale proprietà. Poi è arrivata la verità: si trattava di una battuta. 

Bambino di 8 anni con tosse e problemi respiratori cronici, i medici fanno una scoperta incredibile

 «Per essere chiari sostengo la sinistra del partito repubblicano e la destra di quello democratico. Inoltre sto comprando il Manchester United. Prego!», è la sequenza di Twitter nella quale Musk ha annunciato l'acquisto dello storico  club del nord dell'Inghilterra. Potrebbe essere uno scherzo - come è emerso qualche ora dopo - tuttavia il patron di Tesla sa molto bene il peso che i suoi tweet hanno sui media e sull'andamento dei mercati. 

La smentita: «Era una battuta»

 In breve tempo il tweet ha ottenuto 36mila risposte e 200mila like. Qualche ora dopo, rispondendo a chi gli chiedeva se fosse serio ha twittato: «No, si tratta di una battuta di lunga data su Twitter. Non compro nessuna squadra sportiva».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Agosto 2022, 16:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA