Donald Trump, il figlio pubblica un video di Robin Williams e scatena la reazione della figlia Zelda: «I morti non possono votare»
di Silvia Natella

Donald Trump, il figlio pubblica un video di Robin Williams e scatena la reazione della figlia Zelda: «I morti non possono votare»

«Sapessi cosa diceva di tuo padre». Zelda, figlia di Robin Williams, attacca il figlio del presidente Donald Trump mostrando al mondo di non gradire che suo padre venga strumentalizzato in campagna elettorale. Il 36enne Eric Trump aveva pubblicato un video in cui l'attore ironizzava su Joe Biden, avversario politico di Trump nelle prossime elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Zelda ha risposto al post su Twitter scatenando le reazioni degli elettori democratici. 

Leggi anche > Casi Covid dall'estero, l'idea del Cts: «Quarantena obbligatoria per chi viene da Paesi a rischio»

Eric Trump aveva condiviso sui social un video del 2009 con una performance dell'attore defunto. Robin Williams definiva l'ex vice presidente Joe Biden come un uomo "sconclusionato" e "incoerente" e scherzava sul rapporto con Barack Obama. Con l'intento di screditare il candidato dei democratici, Eric Trump aveva twittato: «Robin Williams sbrana Joe Biden». Zelda a quel punto lo ha accusato di aver usato impropriamente un video del padre morto. 
«Mentre "ricordiamo" mio padre in questo modo, (per promuovere la tua carriera politica), dovresti cercare quello che ha detto mio padre sul tuo di padre - ha twittato Zelda rispondendo a Eric - Ti garantisco. Lo sbrana molto di più. Comunque grazie per ricordarci che i morti non possono votare, ma i vivi sì».
 

Il commento di Zelda Williams, come sottolinea il Daily Mail, ha ricevuto 79.000 like e sui social media molti hanno condiviso la clip del 2012 in cui Williams attaccava Donald Trump descrivendo la visita ad Atlantic City nel New Jersey, dove l'attuale Presidente possedeva dei casinò. «Un paese delle Meraviglie sotto acido: drogati, magnaccia e pizza. Donald Trump è il Mago di Oz. Fa risuonare il monopolio con veri fottuti edifici. Questo è un uomo spaventoso...», aveva detto il protagonista de 'L'attimo fuggente'. E poi ancora: «Credo che i capelli siano The Donald. Il corpo è un sistema di mantenimento per i capelli».
 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Agosto 2020, 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA