Cristian muore a 11 anni dopo aver giocato sulla neve per ipotermia: «Era la prima volta che la vedeva»

Cristian muore a 11 anni dopo aver giocato sulla neve per ipotermia: «Era la prima volta che la vedeva»

Muore a 11 anni per ipotermia. Cristian Pavon Pineda non aveva mai visto la neve, così quando la fitta nevicata ha imbiancato il suo giardino a Conroe, settanta chilometri a nord di Houston, in Texas, il bambino è subito voluto andare a giocare fuori, però la gioia dei primi fiocchi è seguita subito dopo dal dramma della sua scomparsa.

 

Leggi anche > Mamma accende la lavatrice senza accorgersi del figlio all'interno: bimbo trovato morto a fine lavaggio

 

Quando la mamma si è svegliata però lo ha trovato privo di vita a letto. Dopo la fitta nevicata la donna aveva autorizzato il bambino a giocare fuori casa, il piccolo era felice e non stava male quando è tornato in casa ma la notte è morto probabilmente a causa dell'ipotermia. La famiglia si era trasferita in Texas dall'Honduras due anni fa e il piccolo Cristian non aveva mai visto la neve così era molto eccitato all'idea di stare fuori.

 

Quando la madre ha visto che si bagnava i vestiti lo ha fatto tornare in casa e tutto sembrava andare per il meglio. La mattina seguente però Cristian non si è svegliato, la mamma lo ha scosso nel suo letto ma non ha mai avuto risposta. La famiglia era rimasta senza corrente e riscaldamento, come molti altri abitanti della zona. Il bambino aveva preso freddo giocando con la neve, forse, e non era riuscito a scaldarsi viste le condizioni in casa. Cristian è tra le più giovani vittime della tempesta artica che si è abbattuta sul Texas. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Febbraio 2021, 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA