Obama, Bush e Clinton provano a ripetere l'effetto Elvis Presley: si vaccineranno in diretta tv come il "re del rock & roll"
di Mario Fabbroni

Vaccino, Obama, Bush e Clinton lo faranno in diretta tv come fece Elvis Presley

Lotta al Covid, ora l’America spera che si ripeta l’ “effetto Elvis”. Era il 1956: in Italia la Rai muoveva ancora i suoi primi passi ma negli States la televisione aveva già spopolato. Tanto che Elvis Presley, il re del rock & roll, fu chiamato negli studi della Cbs di New York per sottoporsi in diretta alla vaccinazione, di fronte a fotografi e telecamere. Gli iniettarono il siero contro la polio. 
Un gesto semplice ma dai risultati incredibili: gli americani vollero vaccinarsi in massa, la terribile malattia - che nel 1952 aveva fatto registrare negli Usa 58 mila casi - scomparve nel giro di poco tempo. Durante l’intero anno 1962, infatti, i casi furono solo 910. 
Elvis, il divo, ebbe il merito di interpretare la campagna più efficace. Oggi, a più di mezzo secolo di distanza e nell’éra di smartphone e social, tre ex Presidenti provano a fare la stessa cosa per battere in Covid. Obama, Bush e Clinton si vaccineranno in diretta tv sperando di far presa sulla gente come il cantante di “Jailhouse Rock” e “Love me tender”. 


Di sicuro, l’America si godrà l’inedito show con due Democratici e un Repubblicano a mostrare che il vaccino anti Covid è l’unica arma da schierare per evitare la strage infinita. Solo ieri, negli Stati Uniti, i morti sono stati quasi tremila. Come le vittime dell’11 Settembre. 
I tre ex inquilini della Casa Bianca hanno accettato di offrirsi come volontari quando la Food and Drug Administration - l’ente governativo che si occupa di regolamentare i prodotti farmaceutici - avrà autorizzato il primo vaccino. Probabilmente farà prima il premier britannico Boris Johnson, che il Covid l’ha già avuto: ma si vaccinerà lo stesso davanti alle telecamere appena le dosi della Pfizer saranno pronte, la prossima settimana. Il “Vaccino Show” sta per andare in onda.
riproduzione riservata ®

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 4 Dicembre 2020, 08:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA