Covid, la situazione in Europa torna a far paura. In UK i decessi sono cresciuti del 60% in 24 ore

Covid, la situazione in Europa torna a far paura. In UK i decessi sono cresciuti del 60% in 24 ore

La situazione coronavirus in alcuni Paesi europei torna a far paura. In Inghilterra, a due giorni dal «freedom day» voluto da Boris Johnson che ha tolto qualsiasi tipo di restrizione anti covid, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 44.104 nuovi casi. Ma a spaventare è l'incremento del numero dei morti.

 

Leggi anche > Tokyo 2020, altri otto positivi: anche un atleta. I casi totali alle Olimpiadi salgono a 75

 

Nel Regno Unito, dove ormai da qualche settimana sono abituati ad avere contagi sopra le 30 mila unità, a spaventare è il numero dei morti. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono 73 i decessi, secondo i dati diffusi dal governo. Il numero dei nuovi contagi, nell'ultima settimana, in Inghilterra è aumentato del 35,8% rispetto ai sette giorni precedenti.

 

Nello stesso periodo, però, i decessi sono cresciuti del 59,8%. Un dato che spaventa il Regno Unito, ma anche tutta Europa.

 

Anche in Francia, ad esempio, l'impennata dei nuovi casi è drastica. Sono 21 mila i nuovi contagiati dal covid nelle ultime 24 ore. Un'incremento che procede inesorabile giorno dopo giorno. Nel corso di un intervento all'Assemblea Nazionale, il Ministro della Salute Olivier Véran ha annunciato i 21 mila nuovi casi con un «aumento dei ricoveri e diverse centinaia di persone vulnerabili». Martedì la Francia aveva annunciato un aumento esponenziale dei casi legati alla variante Delta, con 18.000 nuovi positivi contro i circa 7.000 della settimana precedente, ma a distanza di 24 ore la situazione è ancora più critica.

 

In Spagna la situazione non è meglio. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 27.286 nuovi casi con 29 decessi. A far scalpore, però, in Spagna è un nuovo dato fatto emergere dal Governo iberico. Su cento nuovi casi, infatti, 83 persone non sono vaccinate. L'83% dei nuovi contagiati spagnoli, dunque, non aveva fatto nemmeno un dose di vaccino e adesso anche la Spagna vede paventarsi all'orizzonte nuove chiusure per poter arginare la diffusione del coronavirus.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Luglio 2021, 22:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA