Partecipa a un Covid Party per dimostrare che il virus è una bufala: 30enne muore dopo pochi giorni

Texas, partecipa a un Covid Party per dimostrare che il virus è una bufala: muore dopo pochi giorni

Ha partecipato a uno dei «Covid Party» organizzati negli Stati Uniti, convinto che il virus fosse una bufala, ma poi lo ha contratto ed è morto dopo qualche giorno. È accaduto in Texas, a San Antonio, dove il trentenne avrebbe poi confessato a un'infermiera di essersi sbagliato: «Ho fatto un errore a pensare che questo virus fosse una truffa».

Leggi anche > Coronavirus, spunta ipotesi proroga stato d'emergenza fino al 31 ottobre

Si moltiplicano intanto gli appelli online per dissuadere i giovani dall'organizzare e partecipare a Covid Party. Dalle celebrità ai dottori, tutti invitano i giovani a stare a casa. Jane Appleby, dottoressa del Methodist Hospital dove è morto il ragazzo, ha sottolineato che «Nessuno di noi è invincibile. Per favore, indossate le mascherine, restate a casa quando potete, evitate gli assembramenti e lavatevi spesso le mani».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 13 Luglio 2020, 12:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA