Covid, obbligo della mascherina anche in spiaggia e in piscina: «Pericolo quarta ondata»

Covid, obbligo della mascherina anche in spiaggia e in piscina: «Pericolo quarta ondata»

Mascherine contro il Covid anche sulla spiaggia in Spagna. L'obbligo come misura all'aperto - anche in piscina - sarà in vigore a partire da domani su tutto il territorio nazionale, anche se la distanza rispetto ad altre persone è superiore al metro e mezzo. Lo stabilisce il testo finale della legge sulla «nuova normalità», pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale. Si tratta di una nuova legge anti-Covid che rafforza l'utilizzo della mascherina. 

 

Leggi anche > Focolaio di Covid in un convento: 27 suore positive, 4 morte. «Contagiate da personale non vaccinato»

 

Come riporta il Telegraph, questa normativa era entrata in vigore a giugno come decreto, ma quella disposizione era stata modificata nel corso di passaggi successivi in Parlamento. L'obbligo della mascherina, infatti, era previsto solo nel caso in cui non si potesse garantire la distanza di 1,5 metri tra le persone. In ogni caso, le regioni avevano già stabilito criteri più severi per quanto riguarda l'uso delle mascherine all'aperto, sottolineano i media spagnoli. La nuova legge sarà valida fino a quando le autorità non considereranno terminata l'emergenza sanitaria per il covid. 

 

Le misure, in vigore da luglio solo in Catalogna, saranno estese a tutto il territorio nazionale. Sarà permesso togliere la mascherina solamente per mangiare, bere o fumare. Con l'avvicinarsi della Pasqua, le autorità spagnole hanno messo in guardia dal rischio che il Paese venga colpito da una quarta ondata. In Spagna si sono registrati finora 3,2 milioni di casi e oltre 75mila decessi. Per quanto riguarda la campagna di vaccinazione, sono state somministrate in totale 4,5 milioni di dosi, circa il 10% della popolazione, e circa la metà ha ricevuto la seconda dose.


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Marzo 2021, 18:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA