Covid, la Gran Bretagna: «Arrivi dall'estero consentiti solo con tampone negativo»

Covid, la Gran Bretagna: «Arrivi dall'estero consentiti solo con tampone negativo»

Covid, la stretta della Gran Bretagna: gli arrivi dall'estero saranno consentiti solo alle persone negative al tampone, da effettuarsi 72 ore prima della partenza. La nuova misura, che entrerà in vigore alle 4 del mattino di venerdì prossimo, riguarderà gli ingressi del paese attraverso qualsiasi mezzo (aereo, treno e traghetto).

 

Leggi anche > Il Regno Unito aggiunge gli Emirati alla lista nera: quarantena obbligatoria per chi arriva da Dubai

 

La decisione, spiega il Guardian, arriva dopo l'impennata di contagi in tutto il mondo, dovuta alle diverse varianti del virus scoperte nelle ultime settimane. Resta però l'obbligo di isolamento per i dieci giorni successivi all'arrivo in Gran Bretagna, che possono essere ridotti a cinque per chi si sottopone e risulta negativo al tampone rapido all'arrivo. Robert Courts, ministro britannico dei Trasporti, ha spiegato: «Purtroppo vediamo un aumento incontrollato dei contagi, tanto qui come all'estero. Dobbiamo fare tutto per garantire la sicurezza dei trasporti e ridurre il rischio di nuove infezioni, vogliamo proteggere il sistema sanitario in attesa che il lockdown e la campagna vaccinale facciano effetto».

 

La nuova misura restrittiva vale per chiunque arrivi in Gran Bretagna dall'estero, compresi gli stessi cittadini britannici. In caso di violazioni possono scattare multe fino a 500 sterline (circa 560 euro). Le stesse restrizioni non si applicano ai bambini al di sotto degli 11 anni d'età e agli operatori dei trasporti.


Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Gennaio 2021, 22:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA