Covid, in Gb e Olanda contagi in calo (e senza restrizioni): com'è possibile? Le 5 ipotesi del virologo Silvestri

Covid, in Gb e Olanda contagi in calo (e senza restrizioni): com'è possibile? Le 5 ipotesi del virologo Silvestri

Nel Regno Unito e in Olanda c'è negli ultimi giorni un calo dei contagi da Covid, nonostante la variante Delta e soprattutto nonostante l'assenza di restrizioni. Com'è possibile? A questa domanda ha provato a rispondere il virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta e fondatore della pagina social 'Pillole di ottimismo'. «Come sappiamo le ondate estive di Sars-CoV-2 nel Regno Unito e in Olanda sono in fase di netto declino da circa 10 giorni, nonostante l'assenza totale di 'chiusure' e il fatto che la variante Delta sia non solo molto infettiva, ma riesca anche a bucare i vaccini (che invece proteggono al 95% da malattia severa e morte)», dice Silvestri.

 

Leggi anche > Vaccinati, il contagio è più difficile: «Virus si ferma nel naso per pochi giorni»

 

Per spiegare «questo 'mistero epidemiologicò» Silvestri avanza cinque ipotesi: «1) Effetto stagione estiva; 2) Le persone diventano più prudenti quando leggono che c'è un ondata in corso, anche senza restrizioni; 3) La Delta è 'controllata' da qualche fattore genetico e/o immunologico che limita la disponibilità di soggetti suscettibili; 4) Un virus molto trasmissibile brucia rapidamente i suscettibili (e ne rimane a corto) in un dato 'habitat' epidemiologico; 5) La protezione dei vaccini verso l'infezione con Delta è stata sottostimata per una sorta di bias temporale nell'analisi».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 4 Agosto 2021, 12:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA