Un solo visitatore positivo al covid: a Shanghai chiude tutto Disneyland

Un solo visitatore positivo al covid: a Shanghai chiude tutto Disneyland

Da questa mattina sono già 34.000 le persone sottoposte al test

Massima prudenza in Cina per stroncare sul nascere un possibile nuovo focolaio del virus a Disneyland Shanghai. E' bastato un solo visitatore positivo al Covid per decidere di chiudere il parco divertimenti. Oggi e domani Shanghai Disneyland e Disneytown saranno temporaneamente chiusi a scopo di prevenzione e controllo dell'epidemia. La data di riapertura non è stata specificata. Il parco ha proceduto allo screening del personale e dei visitatori e da questa mattina sono già 34.000 le persone sottoposte al test del Covid, secondo quanto riferito dal municipio di Shanghai.

 

Leggi anche > Bollettino Covid di lunedì 1 novembre: 20 morti e 2.818 casi in più. Impennata di ricoverati: +109

 

In un video diffuso dai media ufficiali, si possono vedere dipendenti in tute protettive che testano i visitatori tra i fuochi d'artificio sopra l'iconico castello di Disneyland. Tutti i test sono risultati negativi, ma adulti e bambini che hanno visitato il parco negli ultimi giorni dovranno comunque astenersi dall'andare a scuola o al lavoro per almeno 48 ore e sottoporsi a ulteriori test. Due giorni prima, il parco degli Universal Studios di Pechino, aperto alla fine di settembre, aveva annunciato casi di contatto con contagiati tra i suoi visitatori del fine settimana precedente. Circa 6 milioni di cinesi in totale sono attualmente in isolamento a causa dell'ultimo focolaio, la maggior parte nella grande città di Lanzhou, 1.200 km a ovest di Pechino. La situazione è «grave e complessa», ha ammesso sabato un portavoce del ministero della Salute, sottolineando la velocità con cui il virus ha ripreso a circolare.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 1 Novembre 2021, 18:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA