Covid, in Cina torna la paura: quasi due milioni di persone in lockdown a Pechino

Covid, in Cina torna la paura: quasi due milioni di persone in lockdown a Pechino

Covid, in Cina torna la paura: dopo aver accertato la presenza di 15 casi (sei dei quali nelle ultime ore), un intero distretto di Pechino, abitato da 1,7 milioni di persone, è stato costretto al lockdown.

 

Leggi anche > Covid in Germania, superate le 48mila vittime: 15mila nuovi casi

 

Di fronte all'emergere di nuovi casi, Pechino ha imposto il lockdown nel distretto di Daxing, a sud della capitale, dove si trova il nuovo aeroporto. «I casi rilevati a Daxing hanno lanciato l'allarme che la situazione epidemica è dura e complessa - ha affermato Xu Hejian, portavoce della municipalità, in conferenza stampa -. Non possiamo allentare sulla prevenzione dei casi importati e sul rimbalzo domestico». Pechino ha anche esteso a 28 giorni il periodo di restrizioni a chiunque arrivi dall'estero, di cui 14 di quarantena in strutture centralizzate.

 

Le autorità sanitarie cinesi hanno anche comunicato che, tra i nuovi casi accertati a Daxing, ce ne sono alcuni legati alla nuova variante inglese del virus.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Gennaio 2021, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA