Covid in Cina, incubo a Guangzhou: due donne senza mascherina bloccate e portate via a forza

Il video, divenuto virale sui social, mostra due donne prive di mascherina e tampone negativo che vengono bloccate e portate via con la forza. A Guangzhou è previsto un lockdown fino al 25 novembre

Video

L'incubo Covid torna a spaventare la Cina e il video, diventato virale sui social network, indigna il mondo del web. Due donne vengono bloccate e portave via con la forza perché senza mascherina. Le immagini provengono dalla metropoli di Guangzhou, alle prese con una garve crisi da Coronavirus, che costretto le autorità a bloccare interi distretti, dopo la positività di quasi 9mila nuovi casi

Covid a Natale, gli infettivologi: «Meglio del 2020, ma piccole ondate». Tornano le mascherine?

Di nuovo lockdown

In Cina la metropoli meridionale di Canton ha imposto il lockdown nel suo distretto più grande, cioè quello di Baiyun, nel tentativo di contenere l’epidemia di Covid-19, sospendendo i trasporti pubblici e chiedendo ai residenti di presentare un test negativo se vogliono lasciare le loro case. L'incubo da Covid non sembra voler finire. E anche a Guangzhou, città da 3,7 milioni di persone, tutto torna a essere chiuso. La città ha annunciato che le misure dureranno fino a venerdì 25 novembre.

Scontri e tensioni

Ma le misure restrittive estreme utilizzate dalle autorità cinesi continuano a creare malumori tra i cittadini. Nei giorni scorsi, infatti, a Guangzhou ci sono stati scontri e tensioni tra polizia e manifestanti. Nel video divenuto virale sui social, due donne senza mascherina si sono presentate a un checkpoint sanitario per ritirare del cibo, senza il tampone negativo. Gli operatori sanitari si sono rifiutati di dare loro il cibo, proprio per il mancato rispetto delle regole imposte e a quel punto è scoppiato il conflitto che le ha viste essere bloccate e poi portate via con la forza. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Novembre 2022, 21:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA