Cina, raggiunti zero contagi. Negli Usa 1.260 morti in 24 ore

Virus, Cina annuncia: «Raggiunti zero contagi». Negli Usa 1.260 morti in 24 ore

La Cina ha annunciato di non avere registrato alcuna nuova infezione da coronavirus per la prima volta da quando ha iniziato a raccogliere i dati, a gennaio. L'annuncio giunge il giorno seguente all'apertura del Congresso del Popolo, in cui sono stati celebrati i «grandi successi» nella lotta contro il virus. Il bilancio ufficiale delle vittime del Covid-19 nel Paese è di 4.634, ben al di sotto del numero dichiarato da Paesi molto più piccoli. Dubbi sono stati espressi in questi mesi sull'affidabilità dei dati diffusi da Pechino.

I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 1.260. È quanto emerge dai dati della John Hopkins University. I casi negli Usa hanno ormai superato gli 1,6 milioni mentre i decessi totali si avviano verso la soglia dei 100.000 attestandosi a 95.921.

 

La Libia registra nelle ultime 24 ore un altro nuovo contagio da coronavirus, che porta a 72 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina Facebook, precisando che i guariti salgono a 38 e le persone attualmente positive sono 31. Finora nel Paese nordafricano il virus ha provocato tre morti.

La Tunisia registra nelle ultime 24 ore altri due nuovi contagi da coronavirus, che portano a 1.048 il totale dei casi confermati nel Paese nordafricano. Lo rende noto in un comunicato il ministero della Sanità di Tunisi precisando che i decessi rimangono stabili a 47 mentre i guariti salgono da 833 a 903. Le persone attualmente positive sono 98, di cui 3 ricoverate in ospedale. La Tunisia riaprirà alberghi, ristoranti turistici, istituti culturali, musei e moschee il prossimo 4 giugno, con una capacità di accoglienza limitata al 50%. Il 14 giugno cesserà ogni misura di lockdown, anche parziale.


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Maggio 2020, 08:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA