Coronavirus, primo morto negli Usa. Trump annuncia conferenza stampa. Sconsigliati viaggi in Italia

Gli Stati Uniti registrano la prima vittima per Coronavirus e innalzano il livello di allerta per l'Italia da 3 a 4, ovvero da «riconsiderare il viaggio» a «non viaggiare» nelle regioni più colpite dall'epidemia: Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Una misura precauzionale che tuttavia non arriva alla chiusura dei confini attuata già da 12 paesi, tra cui Israele. L'America sta lavorando con le autorità italiane per organizzare una forma di screening in Italia per chiunque sia in partenza per gli Stati Uniti.

Coronavirus, Borrelli annuncia: «Superati i mille ammalati, i morti sono 29»
 
«Il nostro Paese è preparato a combattere il coronavirus, siamo pronti ad ogni scenario»: lo ha detto Donald Trump in una conferenza stampa alla Casa Bianca aggiungendo che non serve il «panico».

 


Gli Stati Uniti, anche se non hanno chiuso i confini ai voli provenienti dall'Italia, sconsigliano i «viaggi non essenziali» in Italia a causa del coronavirus. Nella notte infatti il dipartimento di Stato ha diffuso un nuovo travel warning che innalza l'allerta al livello 3, il penultimo della scala del warning. Di fronte all'aumento dei casi di Covid-19, il dipartimento di Stato comunica che «in questo momento, i Cdc raccomandano di evitare viaggi non essenziali in Italia» dove «molti casi di coronavirus sono associati a viaggi o dalla Cina o da contatti con casi collegati ai viaggi, ma è riportata anche una consistente diffusione locale, ma non è noto come o dove sia avvenuta l'infezione».

Nel caso che i cittadini americani «decidano di recarsi in Italia», prosegue il travel warning, «devono prendere in visione e seguire le linee guida dei Centri per il controllo e la prevenzione (Cdc)». Nei giorni scorsi gli Stati Uniti avevano alzato il livello d'allerta al grado 3 per la Corea del Sud, mentre dal mese scorso per la Cina vi il livello più alto, il quarto che esorta a non andare nel Paese.


 
Ultimo aggiornamento: Sabato 29 Febbraio 2020, 20:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA