Coronavirus, infermiera di terapia intensiva in lacrime al supermercato: «Dopo un turno di 48 ore ho trovato gli scaffali vuoti»

Coronavirus, infermiera di terapia intensiva in lacrime al supermercato: «Dopo un turno di 48 ore ho trovato gli scaffali vuoti»

Un'infermiera di terapia intensiva ha fatto una richiesta in lacrime attraverso un video pubblicato sul suo profilo Facebook per fermare la corsa agli acquisti dettati dal panico durante la crisi del coronavirus. La donna è andata al supermercato per fare la spesa al termine di un estenuante turno di 48 ore in ospedale per ritrovarsi davanti a scaffali vuoti e nessuna possibilità di acquistare frutta e verdura fresche, necessarie per mantenere una corretta alimentazione ancor più in un periodo così delicato per la salute mondiale.

Leggi anche > Coronavirus a Milano, nuovo assalto ai supermercati: code di un'ora e mezza. In fila: «Speriamo che non chiudano»

Nel video straziante, Dawn Bilbrough, 51 anni, di York, chiede alla gente di «smettere di prendere più cibo del necessario», avvertendo il pubblico che sono i lavoratori chiave che si prenderanno cura di loro. 
La donna ammette di aver avuto una piccola crisi di pianto al supermercato dopo aver visto gli scaffali di frutta e verdura completamente spogli. «Non so come dovrei rimanere in salute. E quelle persone... le persone stanno solo spogliando gli scaffali degli alimenti di base. Dobbiamo impedirlo. Perché sono le persone come me che si prenderanno cura di te quando sarai al livello più basso, quindi basta. Per favore!».
 

 

Il video arriva mentre i supermercati inglesi introducono misure più rigorose per garantire che il cibo sia distribuito in modo più uniforme. Gli scaffali sono stati svuotiati da Tesco, Sainsbury's, Asda e Morrisons, mentre i clienti tentano di acquistare articoli essenziali come carta igienica, sapone per le mani e pasta.
 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Marzo 2020, 12:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA