Coronavirus, studentessa 17enne muore per covid a Rio de Janeiro: era stata curata con farmaci antimalarici
di Alessia Strinati

Coronavirus, studentessa 17enne muore per covid a Rio de Janeiro: era stata curata con farmaci antimalarici

Una studentessa di 17 anni è morta per coronavirus dopo essere stata trattata con clorochina all'ospedale Moacyr do Carmo di Duque de Caxias, città dell'hinterland di Rio de Janeiro. Kamylle Ribeiro non aveva patologie pregresse e da due settimane era stata ricoverata in ospedale a causa di una grave insufficienza respiratoria.

Leggi anche > Coronavirus, mamma muore una settimana dopo aver messo al mondo la sua terza figlia per covid-19




Dopo essere stata due settimane nel reparto di terapia intensiva  è stata trattata con  clorochina, un farmaco antimalarico che potrebbe essere utile nella lotta contro il virus secondo il "protocollo del ministero della Sanità per l'utilizzo del farmaco", anche se al momento non ci sono prove scientifiche della sua efficacia per pazienti affetti da questa malattia.

Questo farmaco è stato utilizzato in via sperimentale dai medici per i pazienti covid, ma pare che non abbia gli esisti sperati. Proprio in Brasile, infatti, i dottori ne hanno sospeso l'utilizzo registrando un aumento nel tasso di mortalità tra i pazienti con Coronavirus trattati ad alto dosaggio.

Kamylle e la madre hanno iniziato ad avere i primi sintomi del virus a metà marzo, poi le condizioni della ragazza si sono aggravate fino a rendere necessario il ricovero. Purtroppo la 17enne non ce l'ha fatta diventando la paziente più giovane ad essere mortadi Covid nello Stato di Rio, il secondo più colpito dal numero di decessi e di casi confermati dopo quello di San Paolo. La mamma invece è in fase di guarigione, ancora in isolamento. 
 
Ultimo aggiornamento: Domenica 19 Aprile 2020, 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA