Coronavirus negli Usa, in Florida spiagge chiuse in vista dei festeggiamenti per il 4 luglio

Coronavirus negli Usa, in Florida spiagge chiuse in vista dei festeggiamenti per il 4 luglio

Di fronte all'emergenza coronavirus, gli Stati Uniti sono passati in poco tempo dal negazionismo al dramma. Al momento, infatti, gli Usa sono al primo posto nel mondo per contagi e decessi, con i dati epidemiologici che sono ancora lontani da un vero e proprio picco, proprio mentre in alcuni Stati si sviluppano dei focolai di grandi dimensioni. È il caso di New York, della Florida e dello Stato di Washington. La Florida, che vuole scongiurare la nascita di nuovi cluster, è pronta a mettere serie contromisure di fronte ad uno degli eventi più sentiti in tutto il paese: il 4 luglio.

Leggi anche > Il Covid arretra in Inghilterra, ma scoppia focolaio a Leicester: e il Governo ripristina il lockdown

Diverse autorità locali della Florida (tra cui Miami, Fort Lauderdale e Palm Beach) hanno infatti deciso di chiudere le spiagge in vista della Giornata dell'Indipendenza degli Stati Uniti. Ogni anno, il 4 luglio, milioni di statunitensi si radunano nelle spiagge per osservare i grandi e spettacolari fuochi d'artificio, e sarà difficile affidarsi a semplici raccomandazioni basate sul buon senso dei cittadini d'Oltreoceano (anche se in altre contee questo sembra l'indirizzo prevalente). Per questo motivo, come riporta l'Independent, si sta pensando di chiudere l'accesso alle spiagge.

Carlos Gimenez, il repubblicano che presiede la contea di Miami-Dade, ha infatti spiegato: «Non posso che rinnovare gli appelli al distanziamento sociale e all'uso delle mascherine. Anche in questi giorni osserviamo sempre più nuovi contagi, con ospedalizzazioni che interessano pazienti sempre più giovani. Non possiamo mettere a rischio il sistema sanitario e la ripresa economica per i comportamenti irresponsabili di qualcuno. Non siamo in grado di far rispettare il distanziamento sociale nelle spiagge e rischiamo di mandare il sistema sanitario al collasso, non saremo in grado di curare tutti. Per questo, le spiagge resteranno chiuse dal 3 al 5 luglio compresi». Una linea comune a quella di altri amministratori locali della Florida.
Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Giugno 2020, 17:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA