Coronavirus, i monumenti nel mondo che si sono tinti dei colori della bandiera italiana

Coronavirus, i monumenti nel mondo che si sono tinti dei colori della bandiera italiana

Il mondo guarda all'Italia in piena emergenza coronavirus. E al Paese europeo più colpito alcuni Stati mostrano vicinanza tingendo con i colori della bandiera i monumenti simbolo. Il Burj Khalifa di Dubai, il celebre grattacielo più alto del mondo con i suoi 829,80 metri, negli Emirati Arabi Uniti, si è illuminato alternando il tricolore alla scritta 'Siamo con te', in segno di solidarietà e amicizia con l'Italia nel comune impegno a vincere la sfida del Covid-19.

Leggi anche > Roma, chiude la camiceria e cuce mascherine per chi ne ha bisogno: «Sono introvabili, io le distribuisco gratis» 
 
 

«Insieme a tutti gli italiani che vivono e lavorano qui, sono grato al governo degli Emirati Arabi Uniti per questo gesto di vicinanza ed affetto nei confronti del nostro Paese», ha dichiarato l'ambasciatore italiano negli Emirati, Nicola Lener.
«Italia ed Emirati Arabi sono più uniti che mai nel rafforzare la loro collaborazione reciproca e condividere tutte le risorse possibili per fare fronte a questa sfida di portata globale».

Il Burj Khalifa è, in ordine cronologico, l'ultimo di tanti altri monumenti nel mondo che in questi giorni si sono illuminati con il tricolore italiano per mostrare solidarietà e vicinanza al nostro Paese sull'emergenza Covid-19. Bianco, rosso e verde anche sul muro di Gerusalemme e nell'Ex Jugoslavia (sul ponte di Mostar e sulla facciata della storica Biblioteca di Sarajevo, la Vijecnica, dove oggi ha sede il municipio della capitale bosniaca).


 
Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Marzo 2020, 20:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA