Coronavirus, malato si impicca a un cavalcavia: rifiutato dall'ospedale, non voleva contagiare la famiglia

Un malato contagiato dal Coronavirus si è suicidato a Wuhan, impiccandosi a un cavalcavia. Lo riferisce France24, precisando che l'uomo non sarebbe stato accolto in un ospedale e avrebbe deciso l'estremo gesto per non tornare a casa e contagiare la famiglia. Una notizia che arriva poco dopo aver appreso che a Wuhan è stato ultimato l'ospedale cominciato dieci giorni fa.  

Leggi anche > Coronavirus isolato allo Spallanzani di Roma: «Ora si aprono spazi per cure»

Il primo ospedale speciale di Wuhan, deciso e costruito in tempi record per far fronte alla crisi del nuovo coronavirus, è stato completato e domani, come da programma, comincerà ad accogliere i pazienti. La struttura, nota con il nome di Huoshenshan, sarà gestito dai medici militari, hanno riferito i media cinesi.
 
Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Febbraio 2020, 12:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA