Coronavirus, in Francia e Germania salgono i contagi. Londra blinda le frontiere. Usa temono 300.000 morti

Coronavirus, in Francia e Germania salgono i contagi. Londra blinda le frontiere. Usa temono 300.000 morti

Per il secondo giorno consecutivo salgono ancora i contagi in Germania, arrivando a 1.147 nuove infezioni in un giorno (erano 1.045 ieri) e riportando i livelli di diffusione dell'epidemia indietro di tre mesi, ai primi di maggio. Lo riporta il Robert Koch Institut. A partire da maggio il trend delle nuove infezioni era sceso, per poi riprendere a salire a fine luglio. La punta massima è stata di 6.000 nuove infezioni in 24 ore ad aprile. Il virus ha colpito finora 214.214 persone e provocato 9.183 morti.

Che non fosse necessario aspettare l'autunno per la seconda ondata del Covid-19 lo si è era capito già da settimane. Ma la progressione degli ultimi giorni va oltre le più nere aspettative e le previsioni sono, se possibile, ancora peggiori mentre la corsa al vaccino si fa affannosa in tutto il pianeta e l'Oms avverte che l'età media del contagio si è abbassata: si moltiplicano i casi anche tra i bambini che all'inizio si credevano immuni o quasi. I contagi nel mondo hanno superato la soglia dei 19 milioni e i morti sono oltre 715 mila. Oltre quattro casi su 10 si registrano negli Stati Uniti e in Brasile, ovvero i Paesi più colpiti dalla pandemia rispettivamente con 4.888.070 casi (160.157 morti) e 2.912.212 casi (98.493 morti), secondo i dati della Johns Hopkins University. Negli Usa, dove ci sono stati 2 mila morti in 24 ore, i ricercatori dell'Università di Washington stimano che il bilancio delle vittime potrebbe raggiungere quasi le 300.000 entro il primo dicembre, in barba alle 'rassicurazionì di Trump sul fatto che il virus stia sparendo. Una catastrofe che si potrebbe limitare di molto se tutti usassero la mascherina. Si potrebbero «salvare almeno 70.000 vite», afferma l'Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) presso la School of Medicine dell'Università di Washington. E c'è anche chi se la prende con il virologo Anthony Fauci, membro della task force della Casa Bianca sul coronavirus e considerato il massimo esperto di malattie infettive negli Stati Uniti, che ha dovuto assumere guardie del corpo per proteggere se stesso e la sua famiglia dopo aver ricevuto minacce di morte in risposta al suo lavoro per fermare la diffusione del Covid-19.

In Europa il boom è spinto dalla Francia. Continuano a risalire i contagi in Francia, dove sono stati individuati 2.288 nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore, arrivando a oltre 9.330 in una settimana. Lo riferisce la direzione generale della Sanità (Dgs). I nuovi decessi sono 12, per un totale di 30.324. Vi sono anche 134 nuovi ricoveri che portano a 5011 i malati attualmente in ospedale. I focolai attivi sono 288, di cui 21 scoperti nelle ultime 24 ore. Vi sono state 20 nuove ammissioni in rianimazione, dove ora si trovano 383 ammalati (ieri erano 390).
 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 7 Agosto 2020, 22:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA