Coronavirus, donna americana si ammala: costretta a pagare 35 mila euro per curarsi

Coronavirus, donna americana si ammala: costretta a pagare 35 mila euro per curarsi

In America una donna si è ammalata di coronavirus e per curarsi sarà costretta a pagare 35 mila dollari. Le carenze del sistema sanitario nazionale italiano si stanno mostrando in questa situazione di emergenza, ma va detto che a nessuno vengono negate le cure e che sono gratuite per chiunque si ammali.

Leggi anche > Coronavirus, dalla Lombardia alla Sicilia: tutti i divieti regione per regione

Le cose sono diverse negli Usa dove la sanità, invece, è a pagamento e in questo periodo di pandemia non tutti hanno la sicurezza di poter essere curati nel modo migliore. Danni Askini, una donna americana contagiata dal Covid-19, per fortuna ora è riuscita a guarire. Non coperta da mutua assicurazione sanitaria (come 27,5 milioni di americani) ha ricevuto una fattura di 34.927,43 dollari (circa 33.000 euro) per le cure e test a cui è stata sottoposta.

Tutto è iniziato con un mal di testa e difficoltà respiratorie, così la donna è andata in pronto soccorso e il test ha mostrato la positività alla malattia. Solo il test è costato oltre 900 dollari. I medici dell’ospedale hanno detto ad Askini che non avrebbe potuto essere curata prima di aver fatto il test per una dozzina di altre malattie, che hanno avuto un costo elevato di circa 2 mila euro. Dopo qualche giorno alla donna è arrivata una fattura di 35 mila dollari dall'ospedale, proprio in un periodo in cui ha dovuto ridurre la sua assicurazione a causa della perdita del lavoro. 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Marzo 2020, 23:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA