Coronavirus, in Europa record di contagi: oltre 123 mila in 24 ore. Londra: «Siamo a un punto di non ritorno»

Coronavirus, in Europa record di contagi: oltre 123 mila in 24 ore. Londra: «Siamo a un punto di non ritorno»

Coronavirus nel mondo, cosa sta succedendo. Terzo record consecutivo di nuovi casi di coronavirus a livello globale. L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) riporta sul suo sito che nella giornata di sabato sono stati registrati 383.359 contagi, il 7,9% in più rispetto ai 355.244 del record di venerdì. Giovedì scorso era stato segnato un nuovo picco, con 343.467 infezioni. Secondo la Johns Hopkins University il bilancio si attesta attualmente a quota 37.105.925, inclusi 1.071.388 morti.

 

L'Europa invece ha registrato ieri il secondo record giornaliero consecutivo di casi di coronavirus: lo riporta l'Organizzazione mondiale della sanità sul proprio sito. Nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 123.684, circa l'8,3% in più rispetto al record precedente di 114.227 casi segnato venerdì scorso. Secondo i conteggi dell'Oms, il bilancio complessivo delle infezioni in Europa è ad oggi a quota 6,8 milion

 

Leggi anche > Trump sul balcone della Casa Bianca senza mascherina: «Sto bene». Biden negativo all'ultimo test

 

In India i casi di contagio per coronavirus hanno superato i 7 milioni diventando così il secondo paese, dopo gli Stati Uniti, per numero di contagi. Il conteggio totale dei casi si è attestato a 7.053.806 con 74.383 nuove infezioni, secondo un bollettino emesso dal ministero federale della sanità. Sono i 918 decessi, portando il totale delle vittime a 108.334.

 

Il Regno Unito ha raggiunto un «punto di non ritorno» nella pandemia da coronavirus, simile a quello di marzo, e nelle prossime settimane, oltre all'aumento dei casi, ci sarà un aumento delle morti: lo ha detto il professor Jonathan Van-Tam, vice direttore sanitario per l'Inghilterra, citato dalla Bbc. Per Van-Tam, «la stagione ci è avversa» e il Paese si imbatterà in «venti contrari» prima dell'inverno. Ieri nel Regno Unito sono stati registrati 15.166 nuovi casi in 24 ore, 1.302 più di venerdì, ed 81 vittime. «È triste, ma come la notte segue il giorno, un aumento delle morti seguirà, nelle prossime settimane», l'aumento dei contagi, ha detto Van-Tam, avvertendo che il Paese è in una posizione diversa rispetto a marzo, durante la prima ondata, perché ora «stiamo entrando nei mesi più freddi e bui dell'inverno. Siamo nel mezzo di una grave pandemia e la stagione ci è avversa. In pratica, stiamo per incontrare venti contrari». In questo situazione, aggiunge, il Regno Unito ha tuttavia «una capacità di effettuare test molto migliore» rispetto al passato e «migliori cure» disponibili.

 

In Russia nuovo record storico di contagi da coronavirus: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 13.634 casi e 149 morti. Lo ha riferito il Centro operativo nazionale per la lotta al covid, mentre secondo un calcolo dell'agenzia di stampa Sputnik oltre 4.500 contagi sono stati registrati da ieri nella sola Mosca. Sale così a 1.298.718 il numero di casi in Russia, mentre le vittime sono 22.597.


Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Ottobre 2020, 12:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA