Coronavirus in California, morto un ragazzo di 17 anni: non aveva l'assicurazione, respinto al pronto soccorso

Coronavirus in California, morto un ragazzo di 17 anni: non aveva l'assicurazione, respinto al pronto soccorso

Tragedia nella tragedia in America. Il ragazzo di 17 anni morto in California per coronavirus era stato rifiutato dall'ospedale perché non aveva l'assicurazione sanitaria. Lo racconta R. Rex Parris, il sindaco di Lancaster, la cittadina della California dove il teenager è morto, usando il caso per invitare tutti a stare a casa. «Il venerdì prima di morire era in salute, il mercoledì è morto», dice Parris. «Non aveva l'assicurazione sanitaria e non lo hanno curato», racconta Parris, riferendosi al pronto soccorso dell'ospedale dove si era inizialmente curato, suggerendogli di recarsi a un ospedale pubblico. 

Leggi anche > Coronavirus, rifiuta ventilatore polmonare e muore a 90 anni: «Ho avuto una bella vita, datelo a chi è più giovane»
 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 16:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA