Coronavirus, in Brasile superati i 140 mila morti. Sospeso il Carnevale di Rio

Coronavirus, in Brasile superati i 140 mila morti. Sospesa il Carnevale di Rio

Coronavirus, in Brasile sono stati superati i 140mila morti (140.547) a causa del covid. Lo rileva l'istituto americano Johns Hopkins University. Solo gli Stati Uniti contano più vittime, oltre 200mila. I contagi nel paese sudamericano sfiorano i 4 milioni e 700mila, dietro a Stati Uniti (oltre 7 milioni) e India (5 milioni e 800mila).

Leggi anche > Covid, lo "007" dei contagi: «La casa è il posto più pericoloso per il virus»



La pandemia in Brasile ieri ha fatto sospendere il carnevale di Rio de Janeiro fino a data da destinarsi.

Nelle ultime 24 ore si sono avuti oltre 335mila nuovi casi di Covid nel mondo, il secondo numero maggiore registrato, dall'inizio della pandemia, dalla John Hopkins University. È quindi salito ad oltre 32,5 milioni il numero totale dei casi di infezione in 188 Paesi, con gli Stati Uniti che con oltre 7 milioni di positivi rimane il Paese con il maggior numero di contagi e di decessi, circa 204mila. Al secondo posto l'India con 5,9 milioni di casi ed oltre 93mila decessi, ed al terzo il Brasile, con 4,7 milioni di contagi ed oltre 140mila vittime.

Nuovo record di crescita di casi giornalieri di coronavirus in Tunisia. In 24 ore (secondo i dati riferiti al 24 settembre) sono stati registrati altri 1087 contagi, che portano il totale delle infezioni confermate nel Paese nordafricano a quota 14.392. Lo ha reso noto il ministero della Sanità in un comunicato, precisando che il bilancio dei decessi è salito a 191, di cui 11 in 24 ore.
Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre 2020, 09:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA