Attaccata da un coccodrillo mentre fa rafting, 18enne perde il piede: «Lo rifarei»

Attaccata da un coccodrillo mentre fa rafting, 18enne perde il piede: «Lo rifarei»

Viene attaccata da un coccodrillo mentre fa rafting e perde un piede. La 18enne Amelie Osborn-Smith, era con la famiglia in Zambia dove stava facendo rafting nel fiume Zambesi. Durante la gita, in un tratto tranquillo, le era stato detto che avrebbe potuto fare una breve nuotata ma è stato proprio in quel tratto che è stata aggredita dall'animale.

Leggi anche > Cento gatti morti scoperti nella casa di un pensionato: «Soffriva della sindrome di Noè»

Amelie ha sentito il rettile afferrarle la gamba e ha provato in ogni modo a liberarsi dalla presa, anche con l'aiuto delle persone che la circondavano. Immediatamente è stata soccorsa e portata in ospedale. Inizialmente si pensava potesse perdere tutta la gamba, ma alla fine le hanno amputato solo il piede. 

«La gente dice che in quel momento vedi tutta la tua vita davanti ai tuoi occhi, ma non lo fai, pensi solo a come uscire da quella situazione», ha raccontato la 18enne alla stampa locale. La ragazza è comunque felice di essere ancora viva ha spiegato che ovviamente per lei molte cose cambieranno ma certo non permetterà a questo incidente di cambiarle la vita.

Resta ovviamente un forte trauma che a volte la porta a rivivere quel drammatico momento, ma Alice non vuole mollare e continua a reagire. Quando le viene chiesto se lo rifarebbe la risposta è immediata: «Lo rifarei perché non succede spesso e non bisogna mai lasciarsi scoraggiare».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Dicembre 2021, 17:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA