Claudia, 28 anni, uccisa a coltellate dal compagno davanti ai figli: «Era già fuggita da un marito violento»
di Enrico Chillè

Claudia, 28 anni, uccisa a coltellate dal compagno davanti ai figli: «Era già fuggita da un marito violento»

Uccisa a coltellate dal compagno, davanti ai suoi figli. Claudia Dino aveva 28 anni e un matrimonio tormentato alle spalle: con il marito, conosciuto quando era ancora adolescente, aveva avuto quattro figli, ma non faceva altro che subire minacce e violenze di ogni tipo. Per questo, un anno fa, aveva deciso di lasciare la casa insieme ai suoi bambini e iniziare una nuova vita, in un altro quartiere. Qui aveva conosciuto un ragazzo più giovane, con cui sperava di poter vivere finalmente una relazione sentimentale felice, ma così non è stato.

Mamma morta di cancro: doveva morire da mesi, ha resistito per festeggiare il primo compleanno del figlio​



Un'intera comunità è ancora sotto choc a San Martin de Tours, un piccolo centro nella provincia di Misiones, in Argentina. Come riporta Clarin.com, Claudia Dino è stata uccisa con quattro coltellate davanti ai suoi figli dal nuovo compagno, il 18enne Daniel Omar Salvayot, al termine di una lite. Il femminicidio è avvenuto nei pressi della casa dove i due abitavano con i quattro figli di lei, nel tardo pomeriggio di sabato, dopo che Claudia e i suoi bambini erano andati prima a vedere una partita di calcio e poi a messa.



Dal marito, Claudia aveva avuto quattro figli di 12, 9, 7 e 3 anni. Il matrimonio, però, fu un vero incubo: il marito della ragazza non le permetteva infatti di uscire di casa e l'aggrediva costantemente, senza rinunciare a inciderle tagli sulla pelle con un coltellino. Dopo anni di soprusi, Claudia era riuscita a dire basta, decidendo di lasciare la casa e iniziando a produrre yerba mate per sbarcare il lunario e mantenere i suoi bambini. Aveva anche ricominciato a vivere la sua passione, il calcio: oltre ad essere una grande tifosa del River Plate, amava giocare ed è proprio in un parco della zona che aveva conosciuto il giovane ragazzo di cui si era innamorata.

Non erano però tutte rose e fiori. I litigi tra i due avevano una cadenza ormai quotidiana, ed il rapporto, stando a quanto raccontato dalle amiche di Claudia, si era deteriorato in seguito all'aborto spontaneo avuto da Claudia mentre era in attesa del primo figlio in comune con Daniel. Sia Claudia che il compagno erano molto gelosi e questo non aveva aiutato l'armonia all'interno della coppia. Dopo l'ennesima lite, il giovane ha prima minacciato e poi colpito Claudia con un coltello, mentre la donna urlava ai figli: «Mi ha colpito, scappate!».

Quando l'ambulanza è giunta sul posto, Claudia era già morta. Il giovane compagno, invece, si era dato alla fuga, rifugiandosi in casa dei genitori. Questi ultimi, però, lo hanno convinto a costituirsi: il 18enne, da domenica, è detenuto dalla polizia.
Mercoledì 19 Settembre 2018, 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA