Cina, affonda petroliera con 136mila tonnellate di greggio: rischio disastro ambientale

È affondata la petroliera iraniana che era entrata in collisione con un mercantile il 6 gennaio, con una successiva esplosione a bordo, nel Mar della Cina. Lo riferisce la Bbc citando media cinesi. Si teme ora un disastro ambientale. La nave trasportava 136 mila tonnellate di petrolio ultraleggero, ma le autorità cinesi assicurano che «non c'è una grossa chiazza» in mare. Poco fa l'Iran ha annunciato che non ci sono più speranze per i 29 marinai dispersi, mentre tre corpi sono stati recuperati.
Domenica 14 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-14 18:01:14
In Cina, con la grande attenzione che hanno per l'ambiente, avranno fatto spallucce.
DALLA HOME