Ha il ciclo in classe, 15enne umiliata dall'insegnante si toglie la vita per la vergogna

Ciclo mestruale in classe, 15enne si macchia la divisa e poi si toglie la vita: «Umiliata dall'insegnante»

Si è tolta la vita a 15 anni per la vergogna di avere avuto il ciclo mestruale in classe, davanti ai compagni e all'insegnante. È successo in Kenya, dove una ragazza ha macchiato l'uniforme dell'istituto. L'insegnante a quel punto la avrebbe pubblicamente umiliata, dicendole che era "sporca" e chiedendole di uscire dalla classe e di restare fuori.

LEGGI ANCHEMorta a 13 anni per obesità: «La madre la nutriva solo con cibo spazzatura»

La quindicenne è tornata a casa ed è stata ritrovata impiccata, probabilmente perché non ha retto alla vergogna. I genitori hanno accusato l'insegnante e a centinaia hanno protestato davanti alla scuola, dispersi poi dalla polizia. «Non aveva assorbenti con sè ed è stata umiliata», ha raccontato la madre a un quotidiano locale.

In Kenya molte ragazze non vanno a scuola durante il ciclo perché non hanno i mezzi per comprare assorbenti: una su 15 addirittura si prostuirebbe per ottenerne qualcuno. Nel 2017 è stata approvata una legge per assorbenti gratis nelle scuole: resta da capire perchè non ce ne fossero nell'istituto frequentato dalla ragazza. 
Venerdì 13 Settembre 2019, 17:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA