Rischia di chiudere la spiaggia dei selfie spettacolari: «Pena di morte per i turisti»
di Luca Calboni

Rischia di chiudere la spiaggia dei selfie spettacolari: «Pena di morte per i turisti»

Multe salatissime e una condanna che può arrivare fino alla pena di morte. Scontro totale fra le autorità nazionali e le varie organizzazioni turistiche in Malaysia, dove è a rischio interdizione la splendida spiaggia di Mai Khao, nella città di Phuket, più nota come "la spiaggia dei selfie": grazie al vicino aeroporto internazionale infatti i turisti possono scattare immagini mozzafiato con aerei in atterraggio a poche decine di metri dalle loro teste.

Giappone, un giovane su quattro è vergine. Da una ricerca i dati choc tra gli under 40


Quella striscia di sabbia fra mare e aeroporto è un rischio per la sicurezza degli aerei. Secondo le autorità aeroportuali malesi infatti gli equipaggi degli aerei in atterraggio potrebbero distrarsi a causa dei turisti ed effettuare manovre errate. Per questo si sta pensando di chiudere ai turisti la spiaggia, scatenando le ire degli enti turistici della zona: l'interdizione di parte della spiaggia sarebbe un duro colpo per il turismo locale con i viaggiatori che, privati di questa suggestiva cornice, potrebbero evitare di visitare tutta la zona. 

Insetti spaziali attaccano stazione internazionale, allarme Nasa: «Corrodono il metallo»
 


Eppure, secondo quanto riportato dal Bangkok Post, il direttore dell'aeroporto di Phuket Wichit Kaeothaithiam tira dritto, e conferma che presto scattare foto e selfie sulla spiaggia di Mai Khao sarà presto illegale: secondo il direttore Kaeothaithiam infatti chi verràs coperto a scattare foto con aerei in atterraggio o decollo all'aeroporto potrebbe non ricevere solamente una multa perché «la pena massima è la condanna a morte».
Martedì 9 Aprile 2019, 14:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA