Chiropratica fa una manovra sbagliata e rompe il collo al paziente: morto poco dopo
di Alessia Strinati

Chiropratica fa una manovra sbagliata e rompe il collo al paziente: morto poco dopo

Sbaglia la manovra e rompe il collo a un suo paziente. Una chiropratica ha ucciso John Lawler, 80 anni, dopo avergli lesionato gravemente la spina dorsale. L'uomo si era recato dalla professionista per alcuni dolori insorti dopo la rottura di una gamba, ma nelle manovre è stata troppo irruenta, forse, e ha rotto l'osso del collo al suo paziente.

Leggi anche > Medico dell'ospedale arrestato per violenza sessuale su 5 pazienti: «Inventava patologie per ridurle in stato di choc»

L'80enne è stato ricoverato con urgenza, ma è morto poco dopo l'incidente, dopo essere rimasto quadriplegico. Arleen Scholten avrebbe fatto stendere il paziente sul lettino, poi con un bastone ha fatto una manovra al collo, chinandoglielo. Il movimento, chiamato "Bacio dela vita" ha però rotto il collo al signor Lawler che poco dopo è morto. 

La famiglia ha denunciato la donna, come riporta anche il Daily Mail, e ora i legali non solo si battono per il singolo caso, ma chiedono che la chiropratica, che non è considerata una disciplina medica, venga regolamentata in modo che si abbia una formazione adeguata e non si verifichino più simili drammatici incidenti. 
Martedì 19 Novembre 2019, 15:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA