Chernobyl, 36 anni dopo la catastrofe la centrale contesa fa di nuovo paura

Chernobyl, 36 anni dopo la catastrofe la centrale contesa fa di nuovo paura

Trentasei anni fa, oggi, ci svegliammo tutti in un incubo. Portato dal vento che incurante della Cortina di Ferro trascinava sui nostri cieli la nube di Chernobyl. Quello che è il più grande disastro nucleare della storia si era consumato nella notte appena trascorsa, in un villaggio a nord di Kiev, al confine con la Bielorussia, che confine non era perché era tutta Unione Sovietica. All’1,23 ora locale il coperchio del reattore 4 saltò in aria, durante un test andato storto nella centrale nucleare che era un gioiello dell’ingegneria dell’Urss. Al villaggio di Pripjat non ne sapevano nulla, si assiepavano su un ponte a guardare la nube arancione sopra la centrale. Lo chiamano il ponte della morte perché chi quella notte guardò, morì in poche settimane.

Ucraina diretta, Mosca: si rischia la terza guerra mondiale. Zelensky: «Qui si decide il destino del mondo democratico»

È come se fossero esplose 400 bombe di Hiroshima, quella notte a Chernobyl, si stima oggi. Il costo di vite umane è spalmato negli anni ed è difficile da calcolare: un numero tra 4000 e 20mila vittime di cancro alla tiroide solo nei villaggi più vicini, ma alcune stime parlano di più di 90mila. L’Unione Sovietica insabbiò tutto, la verità e i morti. La zona è radioattiva ancora oggi. Foresta rossa, si chiama. E qui il 24 febbraio sono arrivati i russi. Hanno scavato trincee nella terra radioattiva. Ed hanno preso la centrale dove il reattore 4 dorme sotto un sarcofago di cemento armato. Chernobyl è tornata a far paura. A marzo - sotto il controllo russo - si è interrotta l’energia elettrica in una vasca di raffreddamento dove c’erano barre di combustibile nucleare esaurite molto radioattive. Alla fine l’allarme è rientrato. E il 31 marzo i russi si sono ritirati. «Ma siamo sempre sotto la loro minaccia» ha detto Fomichev, sindaco di Slavutich, la città satellite di Chernobyl dove vivono i lavoratori della centrale.


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Aprile 2022, 07:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA