Caldo eccezionale e incendi: la cannabis in Colombia trova le condizioni ideali

Caldo eccezionale e incendi: la cannabis in Colombia trova le condizioni ideali

Ha retto alle intemperie del caldo record della Colombia, crescendo in maniera prosperosa: è la cannabis. Legalizzata in Canada nel 2018, la sua produzione e vendita ha contribuito nel 2019 con circa 2,4 miliardi di dollari al prodotto interno lordo di BC.

 

"Phenomena": dal 9 all'11 luglio a Pescara, ventidue imprenditrici campane protagoniste

 

Mentre dozzine di incendi, dovuti al caldo, continuano a infuriare in tutta la regione, creando ampi disagi come la distruzione del villaggio di Lytton, ma anche danni per i frutteti e perdite per gli agricoltori.

 

Secondo quanto riporta “Independent”, in questo disastro generale, una fattoria di cannabis ritiene che siano state proprio le condizioni atmosferiche a favorire un raccolto eccezionale. A dichiararlo è Bill Bilton, il proprietario di Dunesberry Farms, l'unica fattoria di cannabis all'aperto di Kamloops, che afferma: «Alle piante piace davvero il fumo. A loro piace il fumo perché è pieno di anidride carbonica. È una combinazione perfetta, perché riceviamo la luce del sole e l'anidride carbonica».

 

"I Nasoni Raccontano", lo spettacolo itinerante per festeggiare i cento anni di Centocelle

 

Bilton coltiva 10 diverse varietà di cannabis su otto acri e mezzo di terreno in una valle a circa 20 chilometri a nord della città di Kamloops, adiacente al campo da golf The Dunes, di cui è proprietario. Questo è il suo primo anno di attività, avendo ricevuto la licenza solo nel dicembre 2020. «È la ricetta segreta dell'industria. - afferma Bill-. Nell'industria della cannabis si pompa anidride carbonica. Puoi effettivamente ottenere piante del 30% più grandi e quindi una resa maggiore in questo modo, ma deve essere la giusta quantità».

 

Bilton si ritiene fortunato, poiché la maggior parte del fumo degli incendi boschivi si è depositata in un'altra valle che corre da est a ovest e interseca Kamloops. L'indice di qualità dell'aria in città è stato portato al livello più alto, il che significa che è un rischio “altissimo” per la salute. Però, il fumo denso influenzerebbe solo i suoi raccolti che sono stati utilizzati per i fiori di cannabis ricreativi, ovvero la cannabis che viene fumata. Il 90-95% del raccolto di Bilton viene utilizzato per l'estrazione, il metodo di produzione dell'olio di THC.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Luglio 2021, 20:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA