Canada, bomba in un ristorante: 15 feriti, attentatori in fuga

Almeno 15 persone sono rimaste ferite nell'esplosione di un ordigno avvenuta in un ristorante di Missisauga, vicino Toronto, in Canada. A renderlo noto è stata la polizia, spiegando che due persone sospette sono entrate all'interno del locale, il Bombay Bhel, ed hanno fatto scoppiare l'ordigno esplosivo improvvisato (IED). I due sospettati si sarebbero dati alla fuga poco prima della detonazione e sono attualmente ricercati.

«Diversi feriti» sono stati ricoverati in ospedale, mentre tre persone che versano in condizioni critiche sono state portate in un centro specializzato di Toronto. I due sospetti sono fuggiti dal luogo dell'attacco immediatamente dopo l'esplosione e la polizia ha lanciato un appello al pubblico per chiedere aiuto nell'identificazione dei due attentatori, si legge sul sito della Bbc.


La polizia, allo scopo di individuare i responsabili e consentire dei soccorsi tempestivi ai feriti, ha chiuso tutte le vie d'accesso alla zona del ristorante. Il portale locale Cp24 ha diffuso una descrizione dettagliata dei due attentatori. Il primo è un ragazzo sulla ventina, alto circa 1,80 m, di corporatura robusta e pelle chiara; le telecamere hanno consentito di accertare che, in quel momento, indossava blue-jeans scuri, un passamontagna e un cappello da baseball grigio, oltre ad una felpa scura con la zip e il cappuccio che copriva ulteriormente il capo.

L'altro sospettato, invece, è leggermente più basso e magro, indossava dei jeans più chiari e, come il suo complice, aveva il volto coperto e indossava un cappello e una felpa con cappuccio in modo da non farsi riconoscere. La caccia agli attentatori prosegue.
 
Venerdì 25 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME