Il caldo torrido arriva fino al Regno Unito. L'allarme choc: «Ucciderà centinaia di persone»

Nel 2020, solo nel Regno Unito più di 2.500 persone sono morte a causa del caldo: le ondate di calore sono l'evento meteorologico estremo più mortale nel Regno Unito e in Inghilterra

Il caldo torrido arriva fino al Regno Unito. L'allarme choc: «Ucciderà centinaia di persone»

L'Italia è nella morsa del caldo torrido ormai da settimane, ma ormai è una condizione che riguarda tutta Europa. Le temperature infernali hanno raggiungo anche il Regno Unito, Paese che storicamente non è abituato a vivere l'estate alle prese con l'afa e la canicola. Ma adesso gli esperti lanciano l'allarme anche in Gran Bretagna: «Il caldo può uccidere silenziosamente centinaia di persone, è un killer».

Leggi anche > Meteo, la tregua al caldo non durerà a lungo: a metà luglio arriva Lucifero

Nella giornata di oggi i meteorologi hanno previsto massime di 33 gradi, un vero e proprio record a quelle latitudini. Ma non è finita qui. Gli esperti del Met Office, infatti, si aspettano che la situazione vada peggiorando nei prossimi giorni e hanno emesso un raro avviso di caldo estremo per gran parte dell'Inghilterra e del Galles, a partire da domenica 17 luglio che durerà almeno una settimana.

Il Met Office ha già emesso un allarme sanitario nell'est e nel sud-est dell'Inghilterra, avvertendo le persone di prestare attenzione agli altri, in particolare agli anziani, ai bambini piccoli e alle persone con problemi di salute.

Le ondate di caldo sono l'evento meteorologico estremo più mortale nel Regno Unito e in Inghilterra ci sono in media 2mila decessi legati al caldo ogni anno, secondo il Met Office.


Gli scienziati del clima avvertono che sono destinati solo a peggiorare e a diventare più frequenti man mano a causa dell'effetto serra nell'atmosfera. «Nel 2020, solo nel Regno Unito più di 2.500 persone sono morte a causa delle giornate calde - racconta Friederike Otto, direttore del The Worlrd Weather Attribution, gruppo di scienziati che studiano il cambiamento climatico - e quelle erano meno calde e meno frequenti di quelle che ci apprestiamo a vivere quest'anno».
 

«Centinaia di persone moriranno nel Regno Unito nella prossima settimana a causa del caldo», ha affermato su Twitter Bob Ward, direttore delle politiche e delle comunicazioni presso il Grantham Research Institute on Climate Change and the Environment presso la London School of Economics. «I candidati conservatori a diventare il prossimo primo ministro che vogliono rallentare l'azione per raggiungere emissioni nette zero stanno implicitamente sostenendo che dovremmo consentire alle ondate di caldo di crescere ancora più intense e frequenti».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Luglio 2022, 22:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA