Babbo Natale al caldo record: in Lapponia 33,6 gradi. «Mai così tanti da oltre cento anni»

Babbo Natale al caldo record: in Lapponia 33,6 gradi. «Mai così tanti da oltre cento anni»

Babbo Natale sveste il suo costume e mette il costume da bagno. L'ondata di caldo che sta investendo i Paesi nordici ha fatto registrare nuovi record in Finlandia, Svezia e Norvegia, mentre la colonnina di mercurio raggiunge livelli sempre più alti in parti del Nord America e in nuova Zelanda. Domenica scorsa la città di Kevo - in Lapponiaquello che secondo la leggenda è la casa di Babbo Natale - ha segnato una temperatura massima di 33,6 gradi, il livello più alto dal 1914. 

 

Secondo i nuovi dati dell'Istituto meteorologico finlandese, il mese di giugno è stato il più caldo dal 1844, anno in cui questo organismo ha cominciato a raccogliere i dati. Diverse regioni della Svezia, inoltre, hanno registrato temperature record in giugno ed a livello nazionale questo mese è stato il terzo più caldo di sempre. Allo stesso tempo, la contea norvegese di Saltdal, vicino al Circolo Polare Artico, ha segnato 34 gradi, la temperatura più alta registrata finora quest'anno nel Paese e solo 1,6 gradi in meno del record storico nazionale.

 

Queste temperature, ricorda il Guardian, seguono le ondate di caldo record e gli incendi boschivi che hanno colpito negli ultimi giorni il Nord America: solo nello Stato dell'Oregon sono già morte 95 persone, mentre altre centinaia potrebbero essere decedute a causa del grande caldo nell'area tra il nordovest degli Usa e il sudovest del Canada. La situazione non migliora nell'emisfero meridionale, dove giugno - un mese invernale - è stato il più caldo di sempre in Nuova Zelanda. Giovedì scorso, inoltre, le Nazioni Unite hanno confermato il record di 18,3 gradi registrato l'anno scorso nel continente antartico. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Luglio 2021, 13:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA