Bimbo di 2 anni annega in piscina: i genitori stavano scattando foto per Onlyfans

Il papà ha sentito il bambino che annaspava nell’acqua. Inutili i soccorsi, il piccolo è morto in ospedale

Bimbo di 2 anni annega in piscina: i genitori stavano scattando foto per Onlyfans

Un bambino di 2 anni è morto affogato in piscina mentre la madre e il padre erano dentro casa impegnati in un servizio fotografico. La tragedia è accaduta a San Valentino in una lussuosa villa di Pattaya, in Thailandia dove per tutto il giorno Wiyada Pontawee, procace modella 26enne e suo marito fotografo stavano lavorando agli scatti da pubblicare su OnlyFans e altre piattaforme per adulti.

Alcune delle foto, come riporta il Sun, mostrano una festa a base di gamberi alla griglia e bottiglie di whisky a disposizione degli ospiti. In altre la modella in bikini posa affacciata al terrazzo sulla piscina. La stessa vasca dove giocava il piccolo con il fratello minore e un altro bambino poche ore prima della tragedia. In serata mentre lo shooting fotografico proseguiva in casa, il bambino affogava in piscina.

Leggi anche > Djokovic e il vaccino, Ryanair lo prende in giro: «Non siamo una compagnia aerea, ma facciamo volare gli aerei»

A confermarlo è lo stesso padre del bimbo che ha detto: «Stavamo lavorando quando è accaduto». L’uomo è stato il primo ad intervenire dopo aver sentito i rumori del bambino che annaspava nell’acqua. «Stava soffocando, quindi sono intervenuto per aiutarlo, ma era troppo tardi» ha raccontato poi. All’arrivo dei soccorsi per il piccolo non c’era più niente da fare. Inutile anche la corsa in ambulanza verso il pronto soccorso, mentre i genitori piangevano disperati. Il bimbo, a soli due giorni dal suo terzo compleanno, è morto in ospedale. Sulle cause dell'incidente è stata aperta un’indagine.

 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Febbraio 2022, 20:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA