Bimbo bullizzato a scuola rinuncia a 500 mila dollari per andare a Disneyland: «Meglio darli in beneficenza»
di Alessia Strinati

Bimbo bullizzato a scuola rinuncia a 500 mila dollari per andare a Disneyland: «Meglio darli in beneficenza»

Il piccolo Quaden è tristemente diventato famoso in tutto il mondo perché vittima di bullismo. Il bambino australiano di 9 anni, era stato ripreso dalla mamma mentre piangeva disperato e invocava la sua stessa morte perché non ne poteva più di dover sopportare le prese in giro di alcuni suoi compagni di scuola.

Leggi anche > Bimbo di 9 anni bullizzato dai compagni minaccia il suicidio, la squadra del cuore lo invita in campo: «Siamo con te»



Una scena che ha commosso il web e che ha spinto la squadra di rugby del cuore di Quaden ad invitarlo a partecipare a una partita. La storia di Quaden così ha fatto il giro del mondo e ha spinto molte persone a riflettere sugli effetti del bullismo, ad educare i propri figli al rispetto e lo stesso bambino ha ricevuto un supporto che lo ha fatto sentire meno solo nella sua battaglia.

Dopo la diffusione della sua storia qualcuno ha deciso di lanciare una raccolta fondi che è arrivata a 500 mila dollari. Lo scopo era quello di regalare al piccolo, affetto da nanismo, una vacanza a Disneyland, ma visto il risultato ottenuto Quaden e la sua famiglia hanno deciso di rifiutare e devolvere tutto il ricavato in beneficenza. I soldi verranno devoluto ad associazioni che si occupano della lotto al bullismo: « Per quanto desideriamo andare a Disneyland, penso che la nostra comunità ne trarrebbe molto beneficio», ha concluso la mamma del bimbo. 
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Febbraio 2020, 15:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA