Bimba malata e prematura abbandonata in ospedale: infermiera la adotta
di Alessia Strinati

Bimba malata e prematura abbandonata in ospedale: infermiera la adotta

La bambina è nata prematura e con gravi problemi di salute ma per 5 mesi nessuno la va a trovare in ospedale. La piccola Gisele è nata con diversi problemi di salute a causa della tossicodipendenza della madre. Per mesi è rimasta in ospedale sola, senza che nessuno della sua famiglia si preoccupasse di andarla a trovare. In questa storia disperata però la piccola ha trovato un angelo che l'ha salvata.

Mamma non può permettersi un'auto, figlio 13enne vende la Xbox e gliela regala



Liz Smith è un'infermiera che lavora nello stesso ospedale in cui era ricoverata la bambina, per mesi si è presa cura di lei, ha chiesto e ottenuto l'affido e ora, dopo un anno, è arrivata anche l'adozione. Il loro primo incontro al Franciscan Children’s hospital di Brighton, nello stato del Massachusetts. Grazie alle colleghe la donna venne a conoscenza della triste storia della piccola e decise di fare qualcosa per lei. Gisele era nata da una tossicodipendente da cui il trubunale aveva previsto l'allontanamento, ma nessuno della sua famiglia si è mai fatto avanti, così la donna ha chiesto e ottenuto l'affido.

Secondo quanto riporta la stampa  locale, inizialmente il tribunale ha provato a reinserire la bambina nella sua famiglia di origine, ma dopo aver scoperto che la mamma biologica aveva ancora problemi di droga la richiesta è stata rifiutata e Liz ha potuto realizzare il suo sogno e tenere quella che a tutti gli effetti ha sempre sentito essere la sua bambina. 
 
 
Venerdì 5 Aprile 2019, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA