Bimba di 3 mesi ridotta in fin di vita dai genitori è fuori pericolo. I medici: «Un miracolo»
di Alessia Strinati

Bimba di 3 mesi ridotta in fin di vita dai genitori-orchi è salva. I medici: «È un miracolo»

Picchiata brutalmente dai genitori a soli 3 mesi è salva per miracolo.  Addilyn era stata vittima di violenze da parte della mamma e del papà. La piccola, che viene dal Tennessee, Stati Uniti, era stata maltratta per mesi dai suoi genitori Michael Fisher di 30 anni e Brooklyn Tindwell di 27 anni, che avrebbero in realtà dovuto proteggerla e prendersi cura di lei.

Mamma inietta il suo sangue al figlio di 5 anni e lo avvelena: «L'ho fatto perché lo curassero meglio»



La bambina fu portata in gravissime condizioni in ospedale, era in fin di vita, e i medici da subito hanno temuto il peggio, anche se non hanno mai smesso di lottare per la sua vita.  Addilyn aveva riportato un grave trauma cranico  lesioni varie agli organi interni e fratture su tutto il corpo. Il padre fu arrestato dopo il ricovero e anche la mamma fu ritenuta responsabile dei terribili abusi. I due pare che avessero già perso in passato la custodia dei loro due figli, sempre per abusi.

Dopo 2 mesi di ospedale però finalmente è fuori pericolo e Addilyn  può tornare a casa dalla zia, che ha ottenuto la sua custodia. Per mesi i familiari hanno pregato, insieme a molti altri, che guarisse, tanto che per sostenerla è nata anche una pagina Faceboo, oggi la bimba ce l'ha fatta e si tratta di un vero miracolo visto che non ha riportato, almeno sembra, danni permanenti per i terribili abusi subiti.
 
Sabato 16 Marzo 2019, 16:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA