Sudafrica, bimba di 2 anni ricoverata per sospetto covid: stuprata in ospedale
di Alessia Strinati

Bimba di 2 anni ricoverata per sospetto covid: stuprata in ospedale in Sudafrica

È stata violentata in ospedale dove era ricoverata per il coronavirus. Una bambina di 2 anni è stata stuprata mentre era in reparto e ora sulla vicenda stanno indagando le autorità e lo stesso ospedale di Pretoria, in Sudafrica, dove si sono svolti i fatti.

Leggi anche > Visite ai pazienti Covid vietate, una familiare si arrampica per entrare dalla finestra dell'ospedale

A raccontare cosa è successo è la zia della piccola. La bambina è stata ricoverata in ospedale dopo aver presentato i sintomi del covid. In ospedale però pare che la piccola piangesse ogni giorno e che stesse particolarmente male, ma inizialmente i familiari hanno pensato fosse dovuto alla convalescenza e al periodo particolare e all'isolamento. Poi la bimba è stata dimessa, risultata negativa al tampone, ma quando è tornata a casa la mamma ha notato che aveva difficoltà a camminare.

Poi la scoperta choc è stata fatta dalla mamma mentre cambiava il pannolino alla piccola ed è subito scattata la denuncia. Le visite mediche hanno confermato lo stupro e ora si cerca di capire chi possa aver compiuto un simile atto
Ultimo aggiornamento: Giovedì 9 Luglio 2020, 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA