Corea, a Seul virus, focolai in bar e discoteche: scatta di nuovo il lockdown e richiudono tutti

Coronavirus, dopo le riaperture scoppiano nuovi focolai e risalgono i contagi a Seul in Corea nel quartiere della vita notturna, con bar e discoteche. E scatta un nuovo lockdown. A tutti i bar di Seul, infatti, è stato ordinato di chiudere i battenti fino a nuovo ordine, dopo che è stato registrato un picco nei casi di coronavirus legati a discoteche nella capitale sudcoreana. Lo riferisce la Cnn online citando il sindaco di Seul, Park Won.

Decreto rilancio, tutte le decisioni del Governo per la fase 2



L'ordine segue un'impennata nei casi collegati a locali notturni a Itaewon, un popolare quartiere della vita notturna a Seul. Giovedì un uomo di 29 anni si è rivelato positivo per il virus ed è emerso che aveva frequentato diversi club a Itaewon la notte del 1 maggio, secondo i Korea Centers for Disease Control and Prevention (KCDC). Da allora, altri 40 persone ritenute collegate al caso sono risultate positive al Covid-19. Secondo il conteggio della Johns Hopkins University, la Corea del Sud ha registrato oltre 10.800 casi di coronavirus e 256 decessi. 
 
 
 

Ultimo aggiornamento: Sabato 9 Maggio 2020, 13:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA