Bambino di 11 anni ucciso a coltellate mentre dorme, le ultime parole: «È stata mamma»

La donna e il padre del bambino si stavano separando e non vivevano più insieme

Bambino di 11 anni ucciso a coltellate mentre dorme, le ultime parole: «È stata mamma»

Un bambino di 11 anni è stato ucciso a coltellate dalla madre mentre dormiva nel suo letto. La donna ha poi rivolto il coltello verso se stessa provando a suicidarsi. A soccorrere per primo Bruce Johnson è stato il padre, svegliato dalle urla del figlio nella loro casa nella città di Hobbs, nel New Mexico. L'uomo, Bruce Johnson senior, ha immediatamente allertato i soccorsi per poi accorgersi che anche la moglie giaceva ferita in un'altra stanza. 

Bambino di 6 anni morso da un serpente mentre è in bici, muore dopo 5 giorni di agonia

Bambino morto a Sharm, dubbi sulle cause del decesso di Andrea: la Procura sentirà i genitori

Il bambino è stato portato al Covenant Hobbs Hospital in condizioni disperate ma ancora cosciente, e così ha usato le sue ultime forze prima di morire per le ferite riportate per dire agli investigatori che ad accoltellarlo era stata proprio sua madre, Mary. 

 

Si stavano separando

Padre e figlio vivevano insieme ad Hobbs, in New Mexico, dove si erano trasferiti dall'Oklahoma in seguito a episodi di violenza della madre, dalla quale l'uomo si stava separando. La donna non aveva contatti con il ragazzino da circa quaranta giorni, ma la notte dell'omicidio l'ex marito le aveva consentito di restare a dormire a casa loro per poter passare un po' di tempo insieme al figlio prima del divorzio. 

I post su Facebook

I vicini di casa di Mary hanno raccontato di comportamenti strani da parte della donna, che anche su Facebook pubblicava post inquietanti in cui si parlava di ferire altre persone e poi se stessi. In uno di questi, datato 7 giugno, si legge: «Ecco perché non voglio figli, non mi lasciano libera». 

Un ragazzo americano ucciso nel suo stesso letto ha usato le sue ultime parole per identificare il suo assassino.

Mentre Bruce Johnson jnr, 11 anni, giaceva morente in ospedale per molteplici coltellate, ha detto alla polizia che era stata sua madre Mary ad aver inflitto i colpi mortali.

Suo padre, Bruce Johnson snr, è stato svegliato dalle urla di suo figlio nella loro casa nella città di Hobbs, nel New Mexico.

Una dichiarazione dell'ufficio dello sceriffo della contea di Lea ha rivelato la scena orribile che lo ha dovuto affrontare.

"Ha trovato suo figlio nella sua stanza, sdraiato sul letto ferito da coltellate.

"È andato a chiamare i servizi di emergenza quando ha scoperto che anche Mary era stata accoltellata, ma era priva di sensi in un'altra stanza.

"Mary ha subito coltellate autoinflitte al petto."

Bruce jnr è stato portato d'urgenza in ospedale e ha parlato brevemente con gli investigatori prima di morire, raccontando loro come è stato attaccato da sua madre.

L'ufficio dello sceriffo ha detto che Bruce snr aveva lasciato sua moglie e si era trasferito con Bruce jnr a Hobbs dall'Oklahoma dopo le accuse di aver abusato di lui.

Dissero che aveva intenzione di divorziare da lei per proteggere suo figlio, ma le aveva permesso di rimanere una notte dopo che aveva implorato di vedere il ragazzo.

Un uomo che viveva vicino ai Johnson in Oklahoma ha detto che Mary aveva mostrato uno strano comportamento.

Erick Wyatt ha detto al notiziario locale KXII che sua figlia era andata a scuola con Bruce jnr e l'intera comunità aveva notato lo strano comportamento di Mary.

"Alcuni dei suoi commenti parlano di lei è Maria Gesù e solo cose diverse, parlando di ferire altre persone", ha detto Wyatt.

"Continuava a crescere sempre di più".

Il suo Facebook è pieno di sproloqui bizzarri, inclusi riferimenti a "pugnalare il cuore di un partner... poi te stesso" e messaggi che dicono che "non vuole figli".

Mary Johnson rimane in ospedale e la polizia ha emesso un mandato di cattura per omicidio di primo grado.


Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Luglio 2022, 10:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA