Bambino contrae la peste bubbonica: «È il primo caso dopo 20 anni»
di Emiliana Costa

Bambino contrae la peste bubbonica: «È il primo caso dopo 20 anni»

  • 542
    share
Un ragazzino ha contratto la peste bubbonica e sarebbe il primo caso umano dopo oltre 20 anni. Il piccolo si sarebbe ammalato il mese scorso e questa settimana sarebbero arrivati i risultati dal laboratorio: si sarebbe trattato proprio di peste.

Epidemia di cimurro: malate il 46% delle volpi, pericolo per cani e uomo

Accade nello stato dell'Idaho, negli Usa. Come riporta The Indipendent, Christine Myron, portavoce del Dipartimento Sanitario del Distretto Centrale, ha detto che il bambino sta meglio, è tornato a casa e si sta riprendendo con gli antibiotici.



La peste bubbonica causa linfonodi ingrossati o "bubboni" e la forma polmonare è la più violenta. Non è ancora chiaro dove il piccolo abbia contratto la malattia. Se nella sua contea di Elmore - dove la malattia sarebbe stata riscontrata negli scoiattoli - o durante un viaggio in Oregon. 

I casi più recenti risalirebbero al 1991. «Le persone possono ridurre il rischio di infezione - spiega l'esperta Sarah Correll -  trattando i propri animali domestici con antipulci ed evitando il contatto con la fauna selvatica».
Giovedì 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-06-2018 17:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-06-14 22:50:27
La sanità italiana dovrebbe prendere provvedimenti anche da noi dato che questa malattia si trasmette anche dalle pulci infettati dai topi .purtroppo i comuni nn fanno più la disinfestazione nelle fogne e nelle strade e in piùcon il problema della spazzatura
DALLA HOME